News

Più che “corsari”…Olimpici a Desenzano!

9° Campionato Andata
Serie D Regionale Girone B

Virtus Desenzano vs. Olimpia Lumezzane  59-61

Parziali: 18-19  10-9  19-19  12-14

DESENZANO: Maistriello, Zanella 7, Tanfoglio (C) 2, Taiwo 13, Marchini 4, Crema S. n.e., Crema S. n.e., Terzi 12, Turra 11, Foschetti 6, Castracani 4.
All: Lombardi
Vice: Deanesi

OLIMPIA: Becchetti 3, Bossini 3, Fugagnoli 5, Duiella 19, Nava 6, Patti n.e., Cartapani n.e., Savesi, Prandelli 10, Tognazzi, Bertoli (C) 4, Rizzolo 11.
All: Cullurà
Vice: Zaffirio

Note: uscito per limite di falli Fugagnoli; fallo tecnico a Rizzolo e Fugagnoli.

Arbitri: Barile & Consonni

L’Olimpia si aggiudica un match tiratissimo, nervoso, fisico, lottato dal primo all’ultimo secondo. E l’urlo finale di gioia sta a dimostrare quanto questi due punti siano stati voluti e conquistati.
La vittoria di oggi rientra di diritto tra le più belle della giovane storia Olimpica, per molteplici fattori: aver sconfitto una squadra davvero tosta, fuori casa, non aver mai mollato anche quando tutto sembra remare contro, un’infermeria abbastanza affollata e, ultimo, ma non ultimo, aver ulteriormente dimostrato di essere una grande squadra.

Coach Lombardi parte con Zanella, Capitan Tanfoglio (una delle bandiere lumezzanesi ai tempi della SIL), Taiwo (anche lui ha qualcosa a che fare con la SIL), Marchini e Turra; coach Cullurà risponde con Becchetti, Nava, Savesi, Prandelli e Rizzolo (indisponibili, ma comunque in panchina Patti e Cartapani -bloccato in settimana dalla tonsillite-).

La lotta comincia subito, i convenevoli non vengono nemmeno presi in considerazione. Nessuno vuole indietreggiare e ai colpi si risponde, appunto, colpo a colpo. Nava sotto canestro troneggia, Taiwo viene pescato spesso e volentieri dai pregevoli assist di Tanfoglio, idem Zanella. I contatti non sono lesinati e Rizzolo, dopo aver ricevuto una bella gomitata di benvenuto dopo un paio di minuti, esprime il suo dolore “inneggiando” all’Altissimo. Il fallo tecnico fischiato è canonico. La lotta è costante, la coppia arbitrale fatica davvero a tenere sotto controllo la situazione. L’esperienza in campo è abbondante e in molti conoscono i trucchi del mestiere, la pulizia di gioco non è oggi a Desenzano. Il primo tentativo di fuga dei padroni di casa è rallentato dal canestro di Rizzolo; coach Lombardi chiama il primo time out sul 11-7 a poco meno di 3 minuti dalla fine del periodo. Duiella (mvp della serata) e Fugagnoli avvicinano prima e fanno passare  poi avanti l’Olimpia. Zanella e Taiwo vanno a segno; Duiella  che infila poi 3 liberi consecutivi (16/29 l’impietoso conteggio finale) e Nava da sotto tengono l’Olimpia avanti di uno alla sirena.

Nel secondo Desenzano riprende coraggio e sospinta dal proprio pubblico stacca l’Olimpia con i canestri di Marchini, e i 5 punti (2+3) di Foschetti . Cullurà richiama i suoi in panchina dopo poco più di 3 minuti. Foschetti infila un’altra bomba, ma gli Olimpici non cedono: bomba di Prandelli ( 10 rimbalzi totali ) e Rizzolo da 2 e l’Olimpia è a -4 (28-24); time out Desenzano. L’Olimpia agguanta il pareggio poi con Rizzolo e Duiella.

Riprende la lotta dopo il riposo lungo. Taiwo si fa trovare ancora pronto sotto canestro, ma gli uomini di Cullurà riescono ancora a recuperare lo strappo, costringendo Lombardi a risistemare le cose tra i suoi. Chi esce galvanizzato dal time out è Turra che infila due triple consecutive che costringono l’Olimpia a rincorrere ulteriormente. Le triple di Duiella e Bossini tengono a galla Lumezzane, che dopo pochi istanti vede l’uscita di scena di Fugagnoli il quale finisce nella trappola di Capitan Tanfoglio: il #7 Olimpico, rientrato in campo nel terzo quarto con 1 fallo sul proprio cartellino, commette fallo sul capitano avversario. Durante gli sviluppi della rimessa l’arbitro fischia il doppio fallo sui due a causa di una marcatura particolarmente movimentata; si ripete quindi la rimessa, e l’esperienza dell’8 bianco porta l’arbitro a fischiare il quarto fallo di Fugagnoli (questa volta a parer mio innocente); sull’ennesima ripetizione della rimessa Fugagnoli vuole “evidentemente” fare vedere all’arbitro la puntura  sulla mano dell’insetto di qualche settimana fa, e lo richiama per mostrargliela lasciando quindi libero Tanfoglio. L’arbitro non “capisce” le intenzioni del giovane Olimpico e lo punisce con il più sacrosanto dei falli tecnici, quinto fallo e lezione ci auguriamo assorbita dal buon Fuga!
Desenzano non sfrutta l’opportunità del tecnico e Lumezzane si riporta in vantaggio con i liberi di Prandelli, Rizzolo e Capitan Bertoli. Sulla sirena arriva poi il 47 pari firmato Terzi.

Si arriva all’ultimo, decisivo quarto, e il risultato è più in bilico che mai. Per Desenzano Terzi infila 8 punti consecutivi. L’Olimpia non molla il colpo, lotta su ogni pallone con Becchetti che viene maltrattato da tutti gli avversari. Le sue silenziose risposte alle provocazioni fisiche e orali, sono assist e palle recuperate. Si arriva agli ultimi 3 minuti e Desenzano è avanti 55-54. Duiella estrae dal cilindro la tripla che fa esplodere la panchina Lumezzanese; coach Lombardi richiama subito i suoi per il time out. Gli ultimissimi minuti non sono adatti ai deboli di cuore, Desenzano dopo aver incassato il colpo della tripla è sulle ginocchia, ma non ancora al tappeto. Taiwo riporta la partita in parità (57-57); Desenzano è al bonus falli da parecchio tempo e l’Olimpia finalmente sfrutta i tiri liberi a dovere con Prandelli e Duiella che portano il risultato sul 59-61 Olimpia a 5 secondi dal termine. Rimessa dal fondo, palla a Tanfoglio che corre a canestro per tentare quantomeno il pareggio, ma il suo tiro si ferma sul ferro e la sirena decreta la fine delle ostilità.

L’Olimpia e il suo pubblico possono finalmente festeggiare questa grande, sudata, meritata vittoria. Si torna a Lumezzane con 2 punti preziosissimi che ci lasciano da soli all’inseguimento della capolista Gussola.

La prossima giornata di campionato vedrà l’imbattuta Gussola (vittoriosa 81-80 sul campo dell’MGM) contro Ome (l’unica, al momento, ad averci battuto).
Dal canto suo l’Olimpia ospiterà alla Terzi Lana la compagine di Quistello (quinta in classifica per la differenza canestri; seconda a pari merito con Casalmaggiore, Ome e Bancole per via di punti totali).

Prossimo appuntamento: Venerdì 4 Dicembre, ore 21.30 @Palestra Terzi Lana, via Ragazzi del ’99 > OLIMPIA LUMEZZANE vs. Pall. Quistello. INGRESSO GRATUITO.