News

L’Olimpia vince, Chiari è inferocita.

6° Campionato Ritorno
Serie D Regionale Girone B

Basket Chiari vs. OLIMPIA LUMEZZANE  72-79

Parziali: 13-13  18-22  23-19  18-25

CHIARI: Preosti 3, Bassi, Bertoli (C) 6, Perazzi 24, Mazzetti 2, Yudin 10, Boarini 3, Faroni 9, Abraham 15, Bocchi n.e.
All: Pagani
Vice: Salvi

OLIMPIA: Becchetti 4, Bossini n.e., Lottatori 6, Fugagnoli 2, Duiella 15, Nava 18, Patti, Savesi n.e., Prandelli 12, Rizzolo (C) 22.
All: Cullurà
Vice: Zaffirio

Note: uscito per limite di falli Boarini; fallo antisportivo a Duiella; fallo tecnico a Abraham; espulso Yudin.

Arbitri: Lera & Giardini.

Una partita combattuta e incerta fino alla fine, si risolve negli ultimi 14 secondi.
A gioire sono gli uomini di Cullurà, mentre tutta Chiari si solleva in un grido di protesta che non si esaurirà a breve.

Le due squadre si affrontano senza risparmiarsi in una partita di certo non bella, molto fisica e nervosa, e a tratti snervante. La posta in gioco è alta per entrambe le compagini: Chiari vuole provare lo sgambetto per rifiatare un  pò in classifica; Lumezzane non vuole perdere il primato (in coabitazione).

Coach Pagani schiera Preosti, Perazzi, Mazzetti, Boarini (nel girone di ritorno dello scorso anno a Lumezzane) e Abraham; Cullurà parte con Patti, Fugagnoli, Nava, Prandelli e Capitan Rizzolo (indisponibili Capitan Bertoli, uno stop di almeno due mesi per lui, e Cartapani per almeno ancora una ventina di giorni).

Dalla palla a due Prandelli e Rizzolo sono subito incisivi; per Chiari a spiccare sono Abraham e Perazzi, ben alternato da Faroni.
La lotta è punto a punto con qualche tentativo di fuga che viene sempre riassorbito da ambo le parti. La coppia arbitrale non è impeccabile, e le interruzioni di gioco sono spesso poco chiare (a volte incomprensibili). A fine primo quarto il punteggio è basso, ma in perfetta parità 13-13.

Nel secondo quarto Nava riesce a districarsi meglio sotto canestro, costringendo spesso la difesa clarense al fallo. I tiri liberi risulteranno essere la chiave vincente per una Lumezzane storicamente non precisa dalla lunetta (22 su 25 il totale). Rizzolo e Fugagnoli provano in continuazione da fuori, ma è il ferro a frenare le esultanze lumezzanesi; al contrario Perazzi è inarrestabile sia da sotto che, quando ci prova, da tre. Nel finale di periodo Prandelli (autore di un’altra grande prestazione) e Duiella (in deciso miglioramento dopo i problemi fisici dell’ultimo periodo) scavano un piccolo vantaggio per l’Olimpia che conduce di quattro punti alla sirena.

Nel terzo quarto Chiari colpisce duro; Faroni è ispiratissimo e la difesa ospite vacilla: Lumezzane è quindi costretta ad attaccare il ferro per arginare la malasorte dalla distanza. Nava colpisce, Perazzi risponde; si accende anche Yudin e Chiari passa in vantaggio sospinta dal proprio pubblico. E’ Lottatori a fermare la marcia dei padroni, con 4 punti consecutivi che permettono a Lumezzane di riagganciare Chiari e arrivare in perfetta parità all’ultimo quarto. (54-54).

Gli ultimi dieci minuti sono al cardiopalma. Rizzolo e Nava segnano a profusione, ma Abraham da la carica ai suoi che a 3 minuti dalla fine passano in vantaggio 68-67. Coach Cullurà richiama i suoi per il time out. Becchetti e Rizzolo realizzano i liberi che portano l’Olimpia a quota 72; Yudin sale in cattedra e riacciuffa il pareggio. Ed è qui che la partita si conclude:a 14 secondi dal termine, sul canestro del 72 pari Abraham trattiene la palla e l’arbitro non esita a fischiare il fallo tecnico; le proteste clarensi sono veementi: Yudin viene espulso e per Lumezzane ci sono quindi 4 tiri liberi più possesso. E’ necessario qualche minuto perchè si possa riprendere il gioco. Il PalaLancini esprime il proprio disappunto per quanto accaduto, e Chiari è giustamente frustrata per vedere scemare così una partita fino a quel momento davvero in bilico e negli ultimi minuti davvero bella. Rizzolo non ha pietà e sui falli sistematici seguenti Lumezzane si porta sul 72-79 finale.

L’Olimpia si stringe in un forte abbraccio, ma la festa è decisamente compromessa a causa di quanto accaduto negli ultimi istanti di partita. Peccato per lo spettacolo rovinato, ma due punti fondamentali in un momento così difficile si accettano comunque con il sorriso.

In questo turno a fare scalpore è la vittoria di Sustinente per 70-69 contro Quistello. Grazie a questo risultato Lumezzane e Gussola sono sole al comando (in attesa di scoprire cosa farà Bancole, impegnata domenica con il CUS Brescia).

Prossimo appuntamento: Venerdì 26 Febbraio, ore 21.30 @Palestra Terzi Lana, via Ragazzi del ’99, Lumezzane (BS) > OLIMPIA LUMEZZANE vs. Basket Ome. INGRESSO GRATUITO.