News

Nel gelo della Terzi Lana l’Olimpia ritrova il calore della vittoria.

1° Campionato Ritorno
Promozione Girone Brescia 1

Olimpia Lumezzane vs. New Basket Pisogne  76-52

Parziali: 17-18  26-9  14-9  19-16

OLIMPIA: Di Maria 4, Richiedei 5, Quaresmini 5, Duiella 7, Gobbi 5, Santoni 2, Cartapani 12, Prandelli 6, Bertoli (C) 9, Rizzolo 21.
All: Marcello Zaffirio

PISOGNE: Gamba F. 5, Gamba D. 5, Rolandi 6, Cretti, Rubelli (C) 11, Bulgari 4, Zanardini 14, Ravani 7, Spatti.
All: Marco Spatti

Note: uscito per limite di falli Rubelli; fallo tecnico alla panchina di Pisogne.

Arbitri: Piccardi e Giacopuzzi.

 

Torna alla vittoria, dopo l’inaspettato tonfo di settimana scorsa contro il CUS, l’Olimpia di Coach…Zaffirio!

La tranquillità non è di certo di casa a Lumezzane nelle ultime settimane. Dopo le partenze di diversi giocatori, e cercando di dimenticare il prima possibile il già citato nefasto evento “Universitario”, si è giunti alla partita di oggi con: Patti infortunato, Duiella con una caviglia dispettosa, ma stoicamente in campo assieme a Di Maria con 38 di febbre, Coach Cullurà in tribuna a scontare silenziosamente la sua squalifica, e l’impianto di riscaldamento davvero poco ospitale.

La squadra è quindi affidata al vice Zaffirio che opta per un quintetto formato gioco-forza da: Di Maria, Duiella, Cartapani, Prandelli e Rizzolo. Coach Spatti inserisce Gamba D., Rolandi, Capitan Rubelli, Zanardini e Spatti.

I primi minuti e in sostanza tutto il primo quarto sono decisamente equilibrati. Lumezzane e Pisogne se la giocano punto a punto per diversi attimi. La tripla di Duiella (ah: 3/23 da 3 per Lumezzane…) sembra dare originariamente un piccolo strappo, ma Pisogne (un attimo più precisa dalla lunga distanza soprattutto con Capitan Rubelli) resta incollata. Prandelli litiga con il canestro (ma grande prova difensiva), Cartapani sotto canestro si diverte a partecipare al Destruction Derby che lo vede spesso e volentieri vincitore, pure Bertoli si dimena mica male, Rizzolo quando non riesce dalla media distanza si fionda al ferro alla bersagliera. Un’Olimpia quindi davvero imprecisa da fuori, ma concreta nel pitturato.
Negli ultimi istanti del primo quarto però Pisogne  ricuce lo strappo fino al +1 firmato Zanardini sulla sirena.

Nel secondo quarto Pisogne tiene botta, fino a due minuti dalla fine, quando si nota il crollo. L’Olimpia in men che non si dica è a +16.

Al rientro dal riposo lungo sono i canestri di Bertoli e soprattutto Rizzolo a trascinare Lumezzane sul +21. Ben poco riesce a fare Pisogne,con un parziale di nove punti.

Nell’ultimo quarto Zaffirio lascia la scena alle seconde linee. Richiedei, Gobbi e Santoni coadiuvati dall’esperto Quaresmini gestiscono e incrementano il vantaggio Olimpico che arriva al +24 finale.

Coach Cullurà aveva chiesto una grande prova a tutta la sua squadra in quella che è risultata essere, nella situazione attuale, una partita fondamentale almeno a livello morale.

La prossima settimana l’Olimpia osserverà il turno di riposo. E mai riposo fu più benvenuto. Ci sarà il tempo di recuperare gli acciaccati, di recuperare ulteriormente le energie, riordinare le idee, e inserire i ivoun icipmilO.

Prossima appuntamento Giovedì 19 Febbraio, ore 21.30 @Polivalente Nullo, via Nullo, Brescia > Fortitudo Brescia vs. OLIMPIA LUMEZZANE. Ingresso gratuito.