News

L’Olimpia tarpa le ali delle Aquile Rosa e si mantiene al primo posto.

3° Campionato Ritorno
Promozione Girone Brescia 1

Fortitudo Brescia vs. Olimpia Lumezzane  56-86

Parziali: 13-15  21-24  12-26  9-21

FORTITUDO: Scalvini 5, Pietta N., Pietta A. 6, Canini 4, Mario 5, Romano 1, Bernardelli 2, Franchi (C) 5, Pedrini 2, Lazzari 15, Comparoni 7, Sottini 4.
All: Salini

OLIMPIA: Di Maria 7, Quaresmini 9, Gobbi 5, Santoni, Boarini, Patti 6, Cartapani 21, Prandelli 23, Bertoli (C) 8, Rizzolo 7.
All: Federico Cullurà
Vice: Marcello Zaffirio

Note: nessuno uscito per limite di falli; fallo tecnico a Lazzari per espressione blasfema.

Arbitri: Lera & La Coffara

Al rientro dal turno di riposo l’Olimpia riesce a scrollarsi di dosso la ruggine solo nel  secondo tempo.
Coach Cullurà, che questa sera non può contare su Duiella, inizia con Santoni, Patti, Cartapani, Prandelli e Capitan Bertoli. Coach Salini ribatte con  Scalvini, Canini, Mario, Pedrini e Comparoni.

Ad aprire le danze è la tripla di Canini, rispondono poi Prandelli e Cartapani (44 punti in combo). L’Olimpia però, come accennato è “arruginita”: confusionaria, incredibilmente imprecisa, e troppo molle in difesa.
A sfruttare queste condizioni è il gigante Scalvini che sotto canestro impone in un primo momento la sua presenza. Alla fine del primo quarto gli ospiti conducono di due lunghezze.

Nel secondo quarto Cullurà inizia con Di Maria e fa esordire Boarini. In questa frazione entrambe le difese si dimenticano di entrare in campo: canestri a raffica, ma il primo break è dell’Olimpia che portandosi sul 17-23 costringe Salini a chiamare il time out. Lazzari segna con regolarità, nelle file lumezzanesi Bertoli e Cartapani sgomitano nel pitturato con notevole successo. La partita a parer mio non è per niente avvincente, nonostante il sostanziale equilibrio. E l’Olimpia soffrendo tantissimo riesce a mantenersi avanti di 4 punti al riposo lungo.

Si torna in campo e finalmente si rivede la vera Olimpia. Con un parziale di 7-0 ospite, Salini richiama i suoi a rapporto, ma ormai il dado è tratto. La difesa Olimpica mette l’acceleratore, recupera palloni che si tramutano spesso in contropiedi grazie alle palle rubate di Di Maria, Gobbi e Patti. Rizzolo riesce a prendersi gli applausi attesi fino a quel momento. Cartapani è un rullo compressore, Prandelli la mette da ogni posizione ed ecco anche un antipasto di triple.

Triple che vengono servite nel quarto finale dall’ex “Aquila Rosa” Quaresmini che dalla lunga distanza ne mette ben 3 (da standing ovation la palla recuperata in attacco e la subitanea tripla). Oltre alle triple il quarto quarto non ha grossi spunti e si conclude con un perentorio +30.

Prossimo appuntamento Olimpico, Mercoledì 25 Febbraio, ore 21.15 @Palestra Terzi Lana, via Ragazzi del ’99, Lumezzane (BS) > OLIMPIA LUMEZZANE vs. Basket Bovezzo. INGRESSO GRATUITO