News

L’Olimpia batte la Padernese e può ancora sperare nella promozione diretta.

14° Campionato Ritorno
Promozione Girone Brescia 1

Padernese Basket vs. Olimpia Lumezzane  70-78

Parziali: 16-19  17-17  17-20  20-22

PADERNESE: Cardinale 9, Turra 17, Bellavia 17, Faustini n.e., Bolpagni, Botticini 1, Zanini (C) 7, Peruchetti 7, Zani 2, Conforti 4, Cattaneo 6, Rossini n.e.
All: Giorgio Marchina

OLIMPIA: Di Maria 5, Quaresmini, Duiella 12, Gobbi, Santoni, Boarini 2, Patti 11, Cartapani 14, Prandelli 15, Bertoli (C) 19, Bona n.e.
All: Federico Cullurà
Vice: Marcello Zaffirio

Note: uscito per limite di falli Boarini e Zani; fallo tecnico a Bellavia; fallo antisportivo a Zani e Boarini.

Arbitri: Serioli & Morelli

Partita importantissima quella in scena al Palazzetto dello Sport di Paderno. Ad affrontarsi due squadre che, prima della palla a due, avevano ancora degli obiettivi nel mirino. L’Olimpia quello di restare aggrappata ad MGM per la conquista della promozione diretta senza passare dai play off; la Padernese, invece, con la speranza di entrarci nei play off.

Marchina può contare su tutte le sue forze a disposizione; Coach Cullurà deve fare a meno di Rizzolo assente per motivi di lavoro.

Si comincia e la lotta è subito punto a punto con Patti e  Capitan Bertoli nelle file Olimpiche, mentre per Paderno è il collettivo a segnare, colpendo anche dalla distanza (per tutta la sera). Olimpia spesso costretta ad inseguire durante il quarto, ma con la tripla di Prandelli si porta sul più 3.

Nel secondo quarto è la bomba dell’ex Di Maria ad allungare il divario, ma Paderno non molla mai e riesce sempre a ricucire lo strappo. 9 dei loro 17 punti di parziale arrivano dalla distanza (Cardinali, Conforti e Turra); l’Olimpia eccessivamente imprecisa da 3 costringe Cartapani e Capitan Bertoli agli straordinari sotto canestro.
Nel finale di quarto dopo l’antisportivo fischiato a Zani sul 33-36 Lumezzane, Coach Cullurà chiama i suoi per costruire la rimessa d’attacco. Tutto vano perchè Paderno è abilissima a coprire tutti gli spazi e la palla muore in mano a Boarini in attesa della rimessa. E’ la volta allora di Coach Marchina per la strategia d’attacco, ma gli Olimpici in qualche modo si fanno perdonare recuperando palla andando a riposo ancora sul più 3.

Nella ripresa la lotta continua anche se dopo solo un minuto e venti secondi Paderno è già in bonus falli. Duiella realizza con costanza ai liberi, Prandelli, Cartapani e Capitan Bertoli continuano nella loro opera. Per i padroni di casa sono Bellavia, Turra e Cardinale a realizzare. Da ricordare una grande stoppata di Di Maria che ferma ancora una volta il buon momento di Paderno, fino a quel momento sempre alle calcagna dell’Olimpia. Cartapani e Bertoli poi concludono il quarto portando l’Olimpia a quello che sembra essere finalmente un buon vantaggio (+6).

Nel quarto finale Lumezzane gioca bene, anche se Paderno risponde sempre colpo a colpo. Break importantissimo di Prandelli che su una palla persa recupera subito e la piazza da tre facendo saltare tutta la panchina Olimpica. Turra e Peruchetti non ci stanno: segnano da 1, da 2, da 3 e Paderno è ancora lì. Finalmente si sblocca Duiella dalla media distanza e in coppia con Capitan Bertoli arricchiscono il referto.
Paderno alza bandiera bianca nel minuto finale, ma si meritano davvero tanti complimenti per la tenacia e soprattutto per il grande campionato che hanno sostenuto.
A conti fatti le loro speranze di play off si sono spente ieri sera, avendo anche concluso le partite a loro disposizione.

Sono CUS, Trenzanese e poi Lions che si giocheranno l’accesso agli spareggi.

L’Olimpia, dal canto suo, è ora al primo posto in attesa della partita di questa sera dell’MGM. Sarà lotta a distanza fino a fine campionato! La nostra speranza è quella di poter festeggiare la promozione Mercoledì prossimo, ma sappiamo che i bastoni fra le ruote sono molteplici. Venite a sostenerci!

Prossimo appuntamento Mercoledì 13 Maggio ore 21.15 @Palestra Terzi Lana, via Ragazzi del ’99, Lumezzane (BS) > OLIMPIA LUMEZZANE vs. CUS Brescia. – INGRESSO GRATUTO –