MAIN SPONSOR:

News

L’Olimpia si impone nel derby con Manerbio.

6° Campionato Andata
Serie C Silver Girone A

OLIMPIA LUMEZZANE vs. ASD Manerbio Basket  74-58

Parziali: 27-14  19-15  19-10  9-19

OLIMPIA: Beccagutti 2, Guindani, Marelli 11, Gotti 10, Pesenti 8, Ravelli, Bona 5, Milovanovic 18, Ubiali (C) 11, Piantoni 5, Perazzi 4.
All:  Federico Cullurà
Vice: Luca Rinaldo

MANERBIO: Mombelli M. 2, Permon 11, Mombelli D., Corona, Sandri 10, Miglio 4, Nyonse 3, Guzzoni (C) 15, Rotini 4, Perini 4, Pisacane 5.
All: Marchetti
Vice: Miluzzi

Note: uscito per limite di falli Miglio

Arbitri: Orlandi & Mozzarelli

 

Ora che, finalmente, il sito olimpico è sistemato, posso riprendere a dedicare una fetta della mia settimana al racconto (sempre imparziale, ci mancherebbe) della partita dell’Olimpia. Non credo non ci abbiate dormito la notte a domandarvi “ma il sito dell’Olimpia?!”, però dai…cerchiamo di fare le cose fatte bene, quindi eccoci qui!

A proposito di cose fatte bene…l’Olimpia sta facendo benissimo. L’inizio di campionato è stato travolgente, con vittorie altisonanti nelle mura di Gussago, e con battaglie fino all’ultimo fuori casa (unica eccezione la Virtus Brescia). Speriamo di continuare così, con una gran toccata ai cosiddetti, pure a Bottanuco settimana prossima.

Attualmente la classifica ci vede primi in coabitazione, a punteggio pieno, con i Lions di Asola. Mai l’Olimpia era stata così in alto in C Silver.

Ora basta incensarsi, l’obiettivo è raccontare di ieri. Della partita, sia chiaro 😉

Per la seconda volta in questa stagione sfidiamo Manerbio. La prima volta fu nella finale del torneo estivo di Manerbio appunto. Tornammo a casa con la coppa. Ieri siamo usciti dal Palazzetto con 2 punti, che è meglio.

L’allenatore Olimpico Cullurà decide di partire con Bona, Pesenti, Marelli, Gotti e Milovanovic. Coach Marchetti risponde con Mombelli M., Permon, Sandri, Capitan Guzzoni e Pisacane. In panchina per Manerbio la vecchia conoscenza Olimpica Berthol Nyonse.

L’inizio è, per Manerbio, traumatico. Pesenti e Gotti bombardano dalla distanza, Milovanovic sotto è ingestibile e coach Marchetti è costretto a chiamare il time out. Sandri cerca di tenere in vita i suoi con gli 8 punti del primo quarto, ma l’Olimpia non si scompone. Ancora MIlovanovic  e ancora le triple, questa di vola di Bona e poi Perazzi sulla sirena, a chiudere il primo quarto sul 27-14.

Nel secondo quarto l’Olimpia continua a macinare bel gioco e bei canestri. La panchina Olimpica non fa rimpiangere il quintetto iniziale. Ubiali, Beccagutti e Piantoni non si risparmiano, mentre sotto Milovanovic si batte e continua nel suo lavoro per la squadra.

Dopo il riposo la musica non cambia, solo qualche leggera flessione per Lumezzane, ma niente di preoccupante.

Il quarto quarto poi vede solo l’amministrazione di un risultato mai messo in discussione e ben gestito dagli uomini di Cullurà.

Continuiamo così, sperando che anche il pubblico Olimpico, possa divertirsi come si divertono gli Olimpici in campo. Qualche applauso, qualche incitamento in più, fidatevi, non fa mai male.